Sacchi rifiuti prezzo di fabbrica

Colori dei sacchi per la raccolta differenziata della spazzatura
Pubblicata il 26/06/2013 in News e informazioni


Cerchiamo di capire quali sono le colorazioni più utilizzate nei sacchi della spazzatura per la raccolta differenziata, questi colori possono variare da comune a comune in base alle normative definite.

Nell'ultimo articolo ti ho parlato dei colori dei bidoni per la raccolta differenziata e del tipo di spazzatura che ognuno contiene, oggi ti riporto lo stesso concetto, ma riferito ai sacchi della spazzatura che sono anche loro parte importante, ecco lo schema dei colori e del tipo di immondizia:

  • Sacco neutro trasparente (preferibilmente biodegradabile): vanno messi tutti i rifiuti organici (avanzi di cibo, bucce di frutta, pane raffermo, fiori recisi, etc.)
  • Sacco giallo trasparente: vanno messi tutti i rifiuti plastici (contenitori di plastica, bottiglie d'acqua, vaschette pulite, etc.)
  • Sacco azzurro trasparente: ci vanno tutti i rifiuti come carta e cartone puliti (gionrali, riviste, libri, etc.)
  • Sacco verde trasparente: serve per raccogliere vetro e metalli (bottiglie, vetri rotti, vasetti, barattoli, etc.)
  • Sacco grigio trasparente: serve per la raccolta di tutti i rifiuti indifferenziati (bicchieri, guanti, forchette, guanti monouso, porcellana, ceramica, etc.)

Come già detto per i bidoni, non esiste ancora uno standard unificato per le colorazioni dei sacchi, molto dipende dalle decisioni dei vari comuni, in certe zone d'Italia i colori possono essere diversi oppure con un utilizzo differente da colore a colore, tendenzialmente si cerca però di seguire la colorazione indicata nell'elenco.  



Le ultime dal blog