Sacchi rifiuti prezzo di fabbrica

8 applicazioni mobile per fare la Raccolta Differenziata
Pubblicata il 03/10/2013 in News e informazioni


La Raccolta Differenziata arriva su smartphone e tablet; un celebre spot recitava: "esiste una App per tutto", ma in pochi si aspettavano che ne arrivassero alcune dedicate integralmente alla Raccolta Differenziata.

Sia per dispositivi iOS che Android sono disponibili delle utili applicazioni che aiutano gli utenti nel gestire in maniera corretta la differenziata, fornendo inoltre delle utili guide di riferimento, dei veri e propri prontuari grazie ai quali è possibile smaltire in maniera compiuta tutti quei materiali “difficili”.

Una delle difficoltà principali che incontra chi si accinge per le prime volte a differenziare i rifiuti della propria abitazione è il “cosa va dove”, cioè sapere a quale categoria appartiene un dato rifiuto e in quale contenitore va conferito.

Le applicazioni sulla raccolta differenziata si rivelano una rapida fonte di informazione e un modo decisamente originale e insolito per utilizzare gli smartphone e tablet di ultima generazione.

La differenziata non è ancora adottata universalmente nel nostro Paese e gli abitanti di quei Comuni che hanno appena iniziato a farla possono far confusione e smaltire in maniera errata i propri rifiuti.

In certi casi non è proprio intuitivo lo smaltimento dei rifiuti e, spesso, nel dubbio si avviano materiali riciclabili nei contenitori e sacchi per l’indifferenziata, con sprechi facilmente immaginabili.

Dal Rapporto Rifiuti Urbani, redatto dall’ISPRA lo scorso anno, è emerso che sono ancora troppi i rifiuti che finiscono in discarica senza possibilità di recuperare materiali e risorse riciclabili, quanto mai utili in un momento economico così delicato e difficile.

Si calcola che questi rifiuti ammontano a circa il 38% dei rifiuti prodotti in Europa, solo il 25% viene riciclato, il 15% compostato e il 22% incenerito.

Ecco che una iniziativa così moderna e a portata di mano giunge quanto mai al momento giusto, se utilizzata nel pieno delle sue potenzialità potrà sicuramente migliorare la nostra performance “virtuosa”.

Le applicazioni dedicate al tema della Raccolta Differenziata sono diverse e alcune di esse sono “tagliate” per un determinato territorio o Regione; ogni ente locale ha infatti modalità e regolamenti propri, come ad esempio i giorni assegnati per il conferimento e il ritiro di una data categoria di rifiuto.

Ne sono un esempio “Come Butta”, indirizzato agli abitanti dell’area trentina della Valsugana, il Rifiutologo per l’Emilia Romagna, il Dizionario dei Rifiuti per i Comuni abruzzesi, il quale classifica oltre 500 tipi di rifiuti in 12 categorie.

Particolarmente interessante è Green Me, un’applicazione dedicata alla gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche; vecchi televisori, telefoni cellulari, radio, elettrodomestici e computer, quando guasti, appartengono ad una categoria di rifiuti speciale, la quale va smaltita in maniera opportuna.

Tutte le APP dedicate alla raccolta differenziata sono scaricabili alcune gratuitamente, le principali, alcune a pagamento, dagli store dei “mondi” Apple e Android, quindi come una qualsiasi altra applicazione installabile sugli smartphone e tablet.

Ecco la lista delle 8 principali applicazioni mobile, disponibili per iPhone e sistemi Android, che aiutano a fare al meglio la raccolta differenziata, alcune di queste sono dedicate ad alcune zone d'Italia in quanto contengono anche alcune programmazioni del ritiro porta a porta, altre invece sono riferite ad indicarci dove vanno smaltiti i rifiuti, eccole:

Se ne conosci altre che sono interessanti ed utili segnalacele direttamente qui nei commenti oppure sulla nostra pagina di Facebook.



Le ultime dal blog